vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

L’attività principale del dottorando in Chimica è l’attività di ricerca, condotta presso i laboratori dei Dipartimenti universitari e degli istituti di ricerca convenzionati e consistente in attività di laboratorio con accesso a strumentazioni di vari livelli di complessità. L’attività di ricerca sperimentale prevede l’utilizzo di strumentazione scientifica avanzata, includendo anche le grandi strumentazioni gestite in modo centralizzato dai Dipartimenti e può prevedere l’accesso a strumentazioni gestite da enti nazionali e internazionali (sincrotrone, elaboratori di calcolo ad alte prestazioni, ecc.). In parallelo alla ricerca il dottorando svolgerà anche attività di documentazione e ricerca bibliografica utilizzando il materiale disponibile nelle biblioteche o accessibile online attraverso sistemi informatici e/o il Sistema Bibliotecario di Ateneo. Le attività di formazione alla ricerca si svolgono a differenti livelli e sono articolate in base ai contenuti (insegnamenti di base e in ambito specialistico, insegnamenti scelti nell’ambito dell’offerta formativa dei corsi di laurea magistrali e dei master di secondo livello dell’Ateneo). Fra le attività richieste al dottorando vi sono anche la partecipazione a seminari e cicli di seminari ed a scuole e congressi nazionali che internazionali.