vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Elementi di internazionalizzazione

Il Dottorato di Ricerca in Chimica garantisce l’internazionalizzazione del percorso formativo operando a differenti livelli. La didattica e le prove di valutazione annuali sono tenute in lingua inglese e presso il Centro Linguistico di Ateneo è stato istituito appositamente per il Dottorato un corso di “Academic Writing”. Ogni dottorando è tenuto a svolgere attività di ricerca all’estero per un periodo di almeno 6 mesi. Il percorso formativo prevede poi la partecipazione obbligatoria a scuole e convegni internazionali e la frequentazione di seminari (in genere organizzati dai Dipartimenti proponenti) tenuti da ricercatori provenienti da enti di ricerca e università estere. I dottorandi possono inoltre partecipare a progetti di ricerca e iniziative scientifiche internazionali che coinvolgono i gruppi di ricerca nei quali svolgono la loro attività. Si segnala inoltre che il curriculum SINCHEM (Sustainable Industrial Chemistry) fa parte di un programma internazionale di Dottorato Erasmus Mundus che coinvolge Università italiane, francesi, tedesche, inglesi e aziende di rilievo nel settore chimico e dell’energia (Dow, ENI, BaSF, ecc.), fattore che potrà permettere ai dottorandi un più facile accesso a progetti di ricerca in cotutela con le Università e le industrie consorziate.